Da Stanford arriva la batteria al litio che si ricarica in 1 minuto

batteria 1 minuto

Fortunatamente le ricerche per arrivare a delle batterie più potenti e performanti continuano. Periodicamente arrivano delle soluzioni molto interessanti, ma non pronte per la commercializzazione. Le batterie sono un elemento sensibile. In passato si sono avuti degli incidenti per via del calore generato, fino ad arrivare all’autocombustione.

Tra queste ricerche c’è quella di Stanford che ha realizzato una batteria a ricarica ultra rapida. La batteria in questione si ricarica in circa 1 minuto. I ricercati sono giunti a questa tecnologia utilizzando un mix di materiali: l’anodo è in alluminio, mentre il catodo in grafite e le celle in litio.

Precedentemente gli scienziati avevano utilizzato solo l’alluminio, raggiungendo gli stessi risultati. In quel caso, però, si potevano effettuare solo 100 ricariche contro le attuali 7.500 (contro le 1.000 ricariche delle batterie in commercio).

Ora bisognerà risolvere ancora un problema: la potenza. Queste batterie veloci possono immagazzinare solo il 25% dell’energia delle unità in commercio. Un ostacolo che si spera sia superato a breve.