Tesla Powerwall, la batteria che alimenta l’abitazione

Tesla Powerwall

Ho da qualche anno una batteria per computer, o gruppo di continuità. È molto utile perché in caso mancasse la corrente l’iMac non si spegne improvvisamente. Ho anche collegato altri gadget, in modo da avere un minimo di autonomia in caso di necessità.

Lo stesso principio si può applicare alla propria abitazione. A tal proposito Tesla ha realizzato il Powerwall, una batteria da installare in casa. L’utilità è evidente. Se avete dei pannelli solari, come saprete, l’energia in eccesso viene venduta al sistema nazionale, per poi essere riacquistata quando serve.

Con un Pawerwall, invece, l’energia in eccesso viene immagazzinata e solo quella veramente in eccesso viene venduta. Quando serve, anziché riacquistare l’energia dalla rete, si utilizza quella della propria batteria.

Se non avete i pannelli solari, invece, la batteria si carica di notte quando l’energia costa di meno, per darvela di giorno quando in teoria dovreste pagarla di più. In questo modo ammortizzerete i costi dell’impianto.

La batteria sarà disponibile a breve. L’energia archiviatile è di 7 kWh, quanto basta per un’abitazione normale. Il prezzo è di 3000 dollari a cui vanno aggiunti i costi di installazione. La batteria misura 130 x 86 x 18 centimetri e pesa 100 chili.

  • Luca Di Carlo

    Peccato che “di notte quando l’energia costa di meno” sia ormai una favola… il costo dell’energia fra giorno e notte è ormai quasi lo stesso…