Recensione della videocamera IP eSky C5900

Quanto conta per voi la sicurezza della vostra abitazione? Se avete dei grandi budget potete chiamare delle ditte specializzate e costruire una soluzione completa e facilmente gestibile da un pannello di controllo. A differenza del passato, dove le soluzioni economiche non esistevano, oggi potete contare su tantissimi dispositivi con un’efficacia anche elevata.

Una di queste soluzioni è una videocamera IP, cioè collegata ad internet. Mediante delle applicazioni per smartphone e tablet, è possibile gestire la videocamera a distanza, registrare, fotografare e vedere in tempo reale cosa accade in una stanza o fuori le mura di casa.

Oggi, per esempio, vi parlo del modello C5900 di eSky. Nella confezione di questa videocamera sono presenti:

  • La videocamera
  • Il cavo Ethernet
  • L’antenna WiFi
  • Un CD
  • Il caricabatterie
  • Degli elementi per attaccare la videocamera al soffitto

Il CD contenuto, purtroppo, prevede software solo per Windows. Per configurare la videocamera IP con il Mac vi rimando a questa guida che ho scritto per l’occorrenza. Una guida che vi consentirà di gestire la videocamera sia in OS X che nei dispositivi mobile.

I materiali della videocamera sono di media qualità. Essa è posta su un sistema rotante che vi consente di muovere il visore, anche in remoto mediante l’app per iOS, di 300° sul suo asse e di 120° verso l’alto e verso il basso.

La risoluzione è VGA a 30 fps. Quanto basta per comprendere cosa succede in una stanza, ma non abbastanza per fare video ad alta risoluzione. Intorno al visore ci sono anche dei LED per gli infrarossi per la visione notturna. Gli infrarossi funzionano molto bene. In una stanza completamente buia permettono di usare quel poco di luce notturna proveniente dalla finestra per vedere cosa accade.

La videocamera ha anche un ingresso per le schede microSD (non inclusa nella confezione) per registrare i filmati. Mediante il menu di impostazione si può decidere la fascia di orario, per ogni giorno della settimana, in cui registrare i video. In questo caso potrete farlo in due modalità: a flusso continuo oppure solo quando viene rilevato un movimento.

Nel primo si crea un grande file. Nel secondo dei mini video solo quando passa qualcosa di fronte al sensore. In quest’ultimo caso si può decidere quale livello di sensibilità di movimento applicare.

I video sono registrati nel formato H.264 che occupa meno spazio. In una microSD di 1 GB, con una risoluzione di 320 pixel, riesco a coprire una settimana di video nella modalità “rilevazione di movimento”. Quando arriva un nuovo filmato quello più vecchio viene cancellato automaticamente. Per vedere i video registrati, presi dal menu della videocamera, dovrete effettuare un’operazione di conversione del formato. Io ho usato l’app Smart Converter.

Volendo si può anche impostare una casella di posta elettronica come Gmail o un servizio FTP per registrare i contenuti nel proprio spazio on line. Sarebbe stato utile poter collegare un servizio di cloud.

Sul retro della videocamera c’è anche l’attacco per collegare un impianto di allarme sonoro (da acquistare a parte). In questo caso oltre a registrare, nel caso di movimento, suona anche l’allarme. Teoricamente il dispositivo possiede anche speaker e microfono per ascoltare e parlare, ma non avendo un’app ufficiale per iOS non ho potuto testare la cosa.

Per quello che costa, 80,77 € su Amazon con spese di spedizione incluse, è un buon prodotto. Sarebbe stato molto più utile avere dei software anche per Mac e un’app ufficiale per iOS per gestire tutte le funzioni, ma purtroppo l’azienda produttrice non le ha fatte.

La visualizzazione delle immagini è buona, non eccezionale per l’assenza dell’HD. Ottima la possibilità di spostare il visore in remoto per coprire un’area della stanza più ampia. L’assenza di un’app ufficiale significa anche l’assenza di un sistema di notifiche push. Sarebbe stato comodo avere una notifica quando il sensore di movimento si attiva.

Se volete potete comprarne anche più unità e gestirle tutte nella stessa app. Questo è uno degli aspetti comodi delle videocamere IP.

Cosa ne pensi?