Richard Howarth 530x3981

Se qualcuno mi avesse detto che quest’anno ci sarebbe stato un nuovo vice presidente del design di Apple, non gli avrei creduto mai. E invece così è stato. Richard Howarth è il nuovo vice presidente del design, succeduto a Jonathan Ive che ora è CDO di Apple.

Ma chi è Richard Howarth? Di origine inglesi come Ive, Howarth da chi lo conosce è descritto un po’ come un Dr. House. Una persona molto competente, preciso, ma con la determinazione e la fermezza delle persone che sanno di sapere. Un bastardo, accenna qualcuno.

Prima di lavorare per Sony nel 1994, con uno stage vinto con una proposta per il Walkman, Richard Howarth si è laureato nella scuola di design Ravensbourne di Londra, frequentata anche da David Bowie e Stella McCartney. Scuola che ha potuto frequentare grazie ad una borsa di studio da 4.250 sterline (6000 €) della RSA (Royal Society of Arts).

Non posso neanche immaginare quale sarebbe stata la mia vita se non avessi vinto una borsa di studio dalla RSA Student Design Award.

Dichiarò una volta. Da molti anni, per ringraziare la RSA, ogni anno Howarth dona la stessa cifra ricevuta, quindi 4.250 sterline. La RSA, di rimando, ogni anno offre l’importo come borsa di studio ad un altro studente con il Richard Howarth Award.

Nato a Lusaka, in Zambia, lavora in Apple dal 1996 e ha partecipato alla creazione di tutte le generazione degli iPhone, alcuni iPod, il PowerBook G4 e il MacBook in policarbonato. Il suo nome appare su 806 brevetti, pochi rispetto ai 5.000 firmati da Ive, ma abbastanza per metterlo in cima alla piramide.

Fino ad oggi Howarth ha mantenuto un profilo basso. Della sua vita privata si sa ben poco. È su Facebook e LinkedIn. Riuscirà a non deludere le alte aspettative sui prodotti della Mela?

Lascia un commento

Cosa ne pensi?