Mastercard: entro il 2020 tutti i negozi d’Europa avranno i pagamenti contactless

Mastercard Apple Pay

Quando sarà disponibile Apple Pay in Europa? Questa è una delle domande più pressanti attualmente, anche perché riprende la solita storia dei servizi disponibili presso gli altri e dopo molto tempo in Italia. Ovviamente la volontà di Apple è quella di diffondere il servizio il più possibile, anche perché per loro è un business.

Mentre attendiamo questa disponibilità, Mastercard ci dà buone notizie. Non so se è un gioco che fate anche voi, ma quando vado presso un punto vendita che accettano carte elettroniche, vedo sempre se il lettore sia di tipo contactless, di quelli sul quale si appoggia la scheda abilitata (e in futuro gli iPhone-Apple Watch).

La maggior parte non sono abilitati. Una tendenza che entro il 2020 sarà completamente risolta. Lo ha dichiarato Mike Cowan, capo dei prodotti emergenti di Mastercard, che ha assicurato del fatto che in Europa tutti i punti vendita che fanno uso delle carte Mastercard avranno il lettore il contactless.

Come fa ad esserne così sicuro? Molto semplice: Mastercard eliminerà il supporto per i vecchi lettori. In questo modo gli esercenti più affezionati ai vecchi metodi, di quelli del “ma sì ma tanto possono pagare anche con questo”, dovranno adeguarsi necessariamente.

Dal primo gennaio 2016 Mastercard inizierà la sostituzione dei lettori e i nuovi saranno direttamente abilitati ai pagamenti contactless. Dal 2020, quindi, il supporto di Apple Pay nei negozi sarà da ritenersi scontato.

  • Antonio Magno

    Ma non credo sia così semplice, in Italia ad esempio i lettori li forniscono le banche, e non sono di propprietà ma in comodato d’uso. Molti esercenti stanchi delle commissioni esagerate, elimina i circuiti VISA e MC, mantenendo solo BANCOMAT, CIRRUS MAESTRO. Il contact less è comodo per pagamenti inferiori o uguali a 25 Euro, sopra si deve comunque inserire il pin, quindi la comodità e l’immediatezza del sistema risulterebbe quasi nulla rispetto alla lettura da chip o stripe . VISA e MC iniziassero a rinegoziare le commissioni sul transato, abbattendole e portandole quantomeno a livello Europeo, in Italia sono tra le più alte al mondo… Così facendo inizierebbero ad invogliarne maggiormente l’utilizzo.
    Fintanto che le commissini carta non saranno equiparate o quasi a quelle americane, sarà difficile che un sistema di pagamento, tipo APPLEPAY o GOOGLE PAY, che prevedono ulteriori commssioni, possa vedere la luce, o meglio una vasta e capillare diffusione.
    Nei paesi in cui teli strumenti di pagamento vedono una discreta diffusione, perche discreta è, anche in USA non è che siano così tanto diffusi, utilizzano NFC ormai da anni, e questo sì che è diffuso, in Italia, ma mi sento di dire in EU più in generale (Eccezione fatta per alcuni paesi), NFC è ancora quasi utopia…
    Tanta acqua deve passare sotto i ponti prima che l’Italia sopratutto si adeguerà ai nuovi sistemi di pagamento, probabilmente diveranno abbastanza diffusi nel momento che saranno già vecchi…