Il cinturino Sport dell’Apple Watch costa 2 $ di produzione

cinturino Sport

Mi tengo molto ben distante da quelle notizie che cercano di fare le pulci in tasca ad Apple. Quei report che tentano di capire quanto costa ad Apple costruire un iPhone o un iPad, spesso gettando la cosa sul populismo al grido di “vedete costa tot e pretendono di farci pagare il doppio”.

Sono calcoli al 100% sbagliati. Somme che non integrano valori fondamentali come il marketing, la ricerca e sviluppo, il personale, il trasporto, le tasse e così via. E come mi insegna la matematica se nella somma non inserisci tutti gli addendi il risultato cambia.

Ma una cosa è creare un prodotto complesso e formato da vari componenti. Un altro conto è realizzare un cinturino di plastica, pardon in fluoroelastomero. Questo materiale, che sicuramente è più costoso della classica gomma, è utilizzato anche a livello industriale perché resiste agli agenti chimici, al calore, ai raggi UV e non si deforma con il tempo.

Secondo un recente report ad Apple costerebbe poco più di 2 dollari produrne uno ed è venduto a 49 $ (59 € in Europa). Mettiamo caso che la stima si sbagliasse e costasse il doppio o il triplo, sarebbe comunque un prezzo 10 volte superiore al costo di produzione.

Il settore dei cinturini, in pratica, potrebbe trasformarsi nel vero centro di profitto per Apple nel settore degli smartwatch. Sempre se i produttori di accessori non arriveranno alla carica proponendo versioni molto più economiche.