I gadget da vendere negli Apple Store dovranno avere scatole bianche

confezione simile Apple

A quanto pare Angela Ahrendts, oltre ad avere l’enorme problema di contare i soldi ricevuti da Apple, si dedica anche ai veri problemi degli Apple Store. Non l’entusiasmo e la preparazione dei dipendenti dei negozi, che va sempre più scemando. Non la fornitura dei negozi con i prodotti. Non l’ottimizzazione dei Genius Bar sempre molto affollati, ma bensì le scatole.

Ad Apple non piace l’eterogeneità. La società preferisce pareti di accessori omogenee, pulite, tutte colorate della stessa tonalità: il bianco. In base alle ultime informazioni ricevute, infatti, sappiamo che molti produttori di accessori stanno uniformando le confezioni verso uno stile Apple.

La società avrebbe dato loro specifiche indicazioni, pena l’esclusione dagli Apple Store. Così le confezioni di tastiere, speaker, batterie esterne e custodie diventano simili a quelle dei MacBook, iPhone e Apple Watch: bianche, con il prodotto fotografato per bene e in primo piano, il nome dell’azienda, del prodotto e la compatibilità.

Tra qualche mese entrare in un Apple Store significherà partecipare ad un’esperienza cromatica, con pareti tutte uguali. Peccato per la monotonia.

  • Nevio Campolongo

    per me è pazzesco, punto.