Nelle casse di Apple ci sono 202 miliardi di dollari

tesoro

Abbiamo più denaro di quanto ce ne serva” disse Tim Cook qualche mese fa. Nonostante questo suo urlo di dolore, la compagnia continua ad accumulare miliardi trimestre dopo trimestre.

In base alle rilevazioni del terzo trimestre fiscale del 2015, la società vede salire le sue riserve a 202 miliardi di dollari. Una quantità enorme, pari a poco più di 1/4 del suo valore di capitalizzazione in Borsa. Google, per esempio, ne ha 62.

La società potrebbe spendere questo denaro per un’espansione molto più larga di quella attuale. La paura dei manager, secondo me, è quella di perdere il controllo della crescita della società. Questo porta ad una gestione fin troppo prudente.

Nello scorso trimestre l’azienda aveva 194 miliardi. Cresciuti grazie agli utili di 10,7 miliardi degli ultimi tre mesi. 13 miliardi sono stati dati agli azionisti, grazie alla stipulazione di piani obbligazionari a tassi molto vantaggiosi.

Quindi nonostante la distribuzione dei dividenti agli azionisti, il piano di riacquisto di azioni proprie e gli investimenti, la società continua ad accumulare denaro. La capitalizzazione attuale di Apple vede superare i 750 miliardi.

Cosa ne pensi?