Il problema delle false pubblicità nelle app

brevetto geolocalizzazione iAd

Avete mai trovato delle app un po’ troppo lente, oppure alcune che consumano troppi dati, anche se chiuse? Forse potrebbero essere affette dalle finte pubblicità. Un report di Forensiq, infatti, ha rilevato questo problema.

Alcuni sviluppatori utilizzerebbero dei circuiti pubblicitari manomessi, con il fine di macinare visualizzazioni e guadagnare più soldi. Secondo l’analisi questo sistema genera almeno 850 milioni di dollari all’anno di guadagni. Denaro sottratto con la frode agli inserzionisti.

Le manomissioni generano visualizzazioni dei banner, anche quando l’utente non visualizza le grafiche, oppure addirittura quando l’app è chiusa. Il sistema continua a caricare banner per registrare visite, e quindi guadagni, con un consumo di dati che può arrivare anche a 2 GB di dati per utente.

Il report fa anche alcuni nomi di applicazioni fraudolente: Waxing Eyebrows, Celebrity Baby e Vampire Doctor. Google ha già bannato queste app dopo la pubblicazione del report. Apple al momento non ha commentato la notizia.