Non si mandano le email per far cambiare il valore delle azioni in Borsa

Tim Cook EPIC

Un paio di giorni fa abbiamo assistito a qualcosa di abbastanza inedito in Apple. Tim Cook, per la prima volta, ha agito direttamente per frenare la caduta del valore delle azioni in Borsa di Apple. Prima di adesso non lo aveva mai fatto.

Come saprete qualche giorno fa il titolo di Apple stava affrontando un momento difficile: un’apertura con una perdita di quasi il 13%, per via della crisi monetaria in Cina dovuta ad una serie di svalutazioni per favorire le esportazioni. Degli sconquassi monetari che danno adito alla speculazione.

Una speculazione che stava affondando il titolo di Apple. Cook, quindi, ha deciso che era buona cosa rasserenare gli azionisti scrivendo una email a Jim Cramer, giornalista della CNBC, ripresa durante la trasmissione Mad Money.

Onestamente la cosa mi ha sorpreso e non poco, anche perché questo azzardo è molto pericoloso. Nessuno può agire in questo modo per modificare il valore delle azioni. Mettiamo caso che un manager di Apple sapendo dell’email avesse acquistato dei titoli prima della sua pubblicazione, ricavando un bel margine in un solo giorno. In questo caso saremmo in inside trading, una pratica illegale.

Per questo motivo la SEC, l’ente di controllo della Borsa americana, ha deciso di indagare per valutare se ci siano state pratiche di distorsione del mercato. Sta di fatto che non si possono inviare informazioni con l’unico scopo di modificare il valore delle azioni.

  • LeonardoM

    Se pensava di passare inosservato è un illuso. Ma non credo.
    Perchè dunque l’ha fatto?
    La multa da pagare è comunque meglio che veder calare il titolo in borsa?