Butterfleye, una webcam per la sicurezza niente male

Butterfleye

La domotica renderà le nostre case più sicure? Io spero di sì. Di certo prima di questo fenomeno c’erano molto meno soluzioni per dare sicurezza all’abitazione o almeno, se c’erano erano costose.

Per esempio adesso possiamo spiegare telecamere ovunque con budget molto bassi. Butterfleye, per esempio, fornisce tutto ciò di cui c’è bisogno per monitorare un ambiente. La webcam registra solo quando ci sono dei movimenti nella stanza. Un algoritmo riesce anche a riconoscere i volti e separarli dagli animali domestici, per evitare registrazioni inutili.

I file registrati vengono notificati all’iPhone con la tecnologia push. L’utente può vedere la registrazione in full HD dello spezzone del video. Tutto il registrato va automaticamente nel proprio spazio cloud per 24 ore. Per tempi più lunghi bisogna pagare.

La webcam ha anche il rilevatore di suoni. La batteria interna consente 2 settimane di autonomia, poi va ricaricata. L’unica cosa che manca sembra il sensore ad infrarossi per vedere al buio.

Butterfleye si finanzia su Indiegogo. Per 199 $ + 30 $ di spedizione, si riceverà un’unità da dicembre di quest’anno.

  • Unknown iPhone User

    Che dire… Considerando tutto quello che già c’è in giro al giorno d’oggi, a costi decisamente più bassi e con infrarosso, potremmo definirlo un vero… PACCO!

    • Mah non credo. C’è da analizzare le due cose sotto il profilo dell’esperienza utente. Ho una videocamera IP e configurarne una è sempre un terno al lotto