Gli avvocati di Apple sono andati a chiedere info sulle leggi per le auto autoguidate

Apple Car

Ormai credo che l’Apple Car non possa neanche considerarsi un’indiscrezione. In più occasioni Tim Cook ha evitato di smentire la notizia, dichiarando che Apple sta lavorando a tanti progetti. Secondo voci ben informate c’è già un hangar in Sunnyvale dove lavorano centinaia di dipendenti della società.

A tutto questo si aggiunge un altro tassello. Negli ultimi giorni Mike Maletic, consigliere legale di Apple, è stato visto negli uffici del Dipartimento dei Motoveicoli californiani, dove ha chiesto informazioni sul regolamento dei veicoli autoguidati.

La California, infatti, è patria di molte startup. Alcune aziende, tra cui molte case automobilistiche, stanno investendo sul pilota automatico per le auto. Per questo motivo l’amministrazione californiana ha deciso di munirsi di alcune regole per consentire lo sviluppo di questi progetti.

L’obiettivo di Apple è ottenere l’Autonomous Vehicle Testing Permit, un permesso speciale per utilizzare le auto autoguidate. Se camminate per la California e vedete un’auto minimale senza il guidatore, potrebbe essere l’Apple Car.

  • Antonio Magno

    Be non so cosa centrino le auto con i telefoni, e non so quanto APPLE, da sola e senza una specifica formazione nell’automotive possa arrivare, ma sicurmanete si appogierà a terzi. Resta il fatto che un sistema di guida automatica potrebbe andare bene in tutti quei paesi dove la viabilità è stata concepita in epoca moderna, ma in Europa la vedo veramente dura, tra traffico e strade che a malapena sono sufficienti ad una indegna mobilità.