CarPlay visto da vicino, da me

Di recente i brand di automobili mi invitano sempre più spesso ai loro eventi. È un segno evidente del cambio dei tempi. Dell’ingresso sempre più importante degli smartphone nelle auto. Il mezzo di locomozione si trasforma in semplice strumento per trasportare le persone dal punto A al punto B, in salotto digitale, dove ascoltare la musica e molto altro.

Apple svolge un ruolo attivo in questa trasformazione. Per esempio la società fornisce da qualche anno CarPlay: una sorta di integrazione di iOS nel computer di bordo delle automobili. I produttori di auto possono integrare il sistema nei loro nuovi modelli ed offrire CarPlay ai loro clienti.

Opel, per esempio, mi ha mostrato la nuova Opel Astra. Quest’auto ha sensori e soluzioni di ultima generazione, come OnStar, un servizio che consente, mediante 3 pulsanti, di chiamare un operatore in qualsiasi momento e chiedere informazioni sul tragitto o chiedere aiuto. Oltre all’integrazione di un router WiFi a bordo, per collegare fino a 7 dispositivi.

Nella Opel Astra c’è anche CarPlay. Per usare il sistema basta collegare l’iPhone ad un cavo Lightning connesso all’auto. L’auto, all’istante, accede al contenuto del telefono permettendo di usare Siri, dettare messaggi, effettuare telefonate, ascoltare la musica e usare le mappe di Apple.

Le applicazioni di CarPlay al momento sono limitate. La speranza è che Apple permetta agli sviluppatori di far apparire nuove app nella plancia. Nel frattempo godetevi il video che vi mostra le funzioni base del sistema.