Microsoft restringe OneDrive

OneDrive

Uno dei settori dove Microsoft sta facendo bene il suo lavoro è quello del cloud. La società ha molte competenze nel settore e serve tante aziende. Oltre alle aziende, la società fornisce dello spazio anche ai privati con il servizio OneDrive.

La società aveva deciso di offrire lo spazio illimitato per gli abbonati ad Office 365, contando sul fatto che la maggior parte delle persone non supera i 50 GB in media. Il problema, dichiara Microsoft nel suo blog, è che alcune persone si erano fatte trasportare da questa possibilità.

Alcuni utenti avevano superato i 75 TB di spazio, vale a dire 14.000 volte sopra la media, per archiviare diversi computer e intere collezioni di DVD.

Questo non va bene per Microsoft, per questo motivo la società ha deciso di abbandonare l’idea di infinito e portare lo spazio a 1 TB. La società vuole fornire un buon servizio e se i server si intasano per un incremento troppo alto della banda questo non avviene.

Contestualmente la società ha deciso che dall’inizio del 2016 i 15 GB di spazio gratuito saranno portati a 5 GB. I piani da 100 e 200 GB saranno portati a 50 GB per 1,99 € al mese. Come si direbbe in questi casi “la pacchia è finita”.