casa Find My iPhone

C’è un piccolo mistero che circola in una casetta in Atlanta. Una coppia di persone, Christina Lee e Michael Saba, da un giorno all’altro si sono visti circondare da persone arrabbiate. Persone che si presentavano tutte le ore del giorno, con fare minaccioso, pronti a chiamare la polizia.

Ma per quale motivo? Quelle persone venivano mandate a quella abitazione dal Find My iPhone, il servizio di Apple per ritrovare gli iPhone persi o rubati. Quelle persone erano convinte e che i coniugi Saba fossero in possesso dei loro telefoni.

Si trattava di un caso di due scaltri ladri messi alle strette? No. Per uno strano motivo il Find My iPhone nella zona mandava tutti in quella abitazione. I due erano innocenti. Le autorità hanno indagato molto sul mistero e una risposta definitiva non è stata raggiunta.

Secondo Ken Weston, esperto forense, probabilmente deve esserci un errore sulle mappe che, complice una triangolazione delle antenne telefoniche segnalate male, porta l’indicazione della casa dei Saba quando si attiva la geolocalizzazione in quell’area di città.

Questo articolo arriva grazie alla donazione di Marco Babolin.

Join the Conversation

3 Comments

Leave a comment

Cosa ne pensi?