Recensione del libro East-Commerce di Marco Gervasi

East-CommerceQuando 15 anni fa lessi i primi dati sulle prospettive di crescita della Cina, riservai poco interesse. La Cina sarebbe diventata, si leggeva, la prima potenza mondiale. Ma come avrebbe fatto una società rurale a cambiare in così poco tempo?

Quando immaginiamo i prodotti “Made in China” ci vengono in mente dei gadget plasticosi destinati a rompersi nell’arco dell’anno. Pensiamo a fabbriche piene di persone impiegate a lavorare nelle catene di montaggio, con tanta felicità di farlo perché, si pensa, forse in Cina non c’è molto da fare.

In realtà il paese sta attraversando una rivoluzione enorme, iniziata nel 2001 con l’ingresso nella World Trade Organization. Un progresso che ha superato anche i ritmi Occidentali e di cui ne ignoriamo la natura.

Ci racconta questa rivoluzione Marco Gervasi nel libro “East-Commerce, Come fare affari con il più grande e-commerce del mondo”, edito da Hoepli. Nel libro si racconta cosa sta avvenendo in Cina e ci fa capire perché dell’interesse di tantissime aziende per quella nazione.

Grazie alla rivoluzione degli smartphone, che ha visto una crescita esponenziale a partire dal 2007, 600 milioni di utenti (su una popolazione di 1,36 miliardi di persone) hanno avuto accesso ad internet. Una sola nazione, una sola legislazione e un sistema che applicato in massa può raggiungere chiunque. Sono gli ingredienti della nascita di imperi costruiti sul commercio on line.

Ad oggi è molto frequente, per i cinesi, usare applicazioni come Alibaba, Aliexpress e Alipay per comprare qualsiasi cosa on line. Un modello diverso da quello Occidentale. Da noi, per esempio, c’è Amazon che compra cose, li conserva nei suoi depositi e li invia con i suoi corrieri partner ai clienti.

Alibaba, invece, è stato costruito in poco tempo con un unico server. Un sistema in grado di smistare i vari venditori e compratori sparsi per la Cina, rimandando a loro l’onere di spedire gli oggetti. Questo ha permesso di snellire tutta l’infrastruttura, per un’espansione che oggi conta centinaia di milioni di persone. Più di Europa e USA messi insieme.

Alla luce dei 400 miliardi di € di esportazioni italiane ogni anno, come possiamo cavalcare l’onda per fare dei buoni affari e attivare delle vendite in Cina? Nel libro di Gervasi si effettua una fotografia della Cina per comprendere meglio quell’ecosistema economico.

Il libro è scritto con uno stile romanzato, a me molto familiare. Non ci sono tecnicismi, non c’è teoria, ma la narrazione di ciò che Gervasi ha visto in Cina in questi anni di lavoro come consulente per le aziende che aprono attività nella nazione.

East-Commerce è formato da 143 pagine. Si può comprare nelle librerie per 19,90 €, oppure su Amazon per 16,92 € o in versione digitale per 14,99 €. Stesso prezzo per iBooks Store.

Cosa ne pensi?