Voci sempre più insistenti per l’iPhone 5se

iPhone 5se

Leggendo della possibilità di un evento a marzo per il lancio di un iPhone mi verrebbero subito da cestinare la notizia. Dalla presentazione del primo iPhone, nel 2007, ad oggi, Apple non ha mai organizzato eventi per presentare un iPhone a marzo, quindi le probabilità sono basse.

È anche vero che con Tim Cook alla guida alcuni paradigmi del passato sono cambiati. Basti pensare all’iPad Pro e ad una doppia versione dell’iPhone, uno standard e l’altro più grande con la sigla “Plus”, che personalmente non mi aspettavo. Quindi magari anche questo fantomatico iPhone 5se potrebbe essere vero.

La sigla “se” starebbe per second edition. In pratica Apple starebbe creando una seconda versione dell’iPhone 5, quindi con schermo da 4 pollici, per azzannare per la prima volta la fascia media del mercato, oltre a spadroneggiare in quella alta dove racimola tutto il fatturato del settore.

L’iPhone 5se è un 5 potenziato. Dovrebbe esserci un processore A9, un coprocessore M9 (lo stesso dei 6s), la possibilità di usare “Hey Siri” in qualsiasi momento e ovviamente il Touch ID. Probabilmente il 3D Touch resterà ad appannaggio dei 6s.

Questo nuovo dispositivo dovrebbe essere presentato a marzo. Il prezzo non si conosce, ma possiamo ipotizzare un prezzo tra i 400 e i 500 €.

2 Comments

    • Non credo che Apple abbia mai avuto il problema di giustificare il prezzo dei propri prodotti: il mio primo Mac fu un Powerbook 3400c, che costava circa 8 milioni di lire (quando un portatile IBM compatibile ne costava circa 4)…
      😉

Cosa ne pensi?