Dal 1 giugno solo app native nell’Apple Watch

spot Apple Watch

Chissà cosa sarà previsto per WatchOS 3 al prossimo WWDC. Nel frattempo la società ha effettuato una scelta molto importante. Visto che alcune applicazioni non sono native, rimandando la lettura dei dati all’iPhone, gli utenti registrano un’esperienza utente alquanto lenta nello smartwatch.

Per risolvere questo problema Apple ha dichiarato che non accetterà più applicazioni con lo strumento di sviluppo per WatchOS 1. Saranno accettate solo le app per lo strumento di sviluppo di WatchOS 2.

Questo significa che le nuove applicazioni potranno essere solo native. In questo modo le app risponderanno molto più velocemente.

Visto che anche gli aggiornamenti delle app dovranno essere accettati con il nuovo strumento di sviluppo, si prospetta un bel po’ di lavoro per gli sviluppatori per adeguare le loro applicazioni. Il tutto dovrà essere eseguito per il primo di giugno.

One Comment

  1. Le app native attuali non hanno cambiato la situazione su awatch, sono sempre lentissime e non completamente indipendenti da iPhone

Cosa ne pensi?