Recensione di Filo, il tracker italiano per non perdere gli oggetti

Confezione

Da bambino mi perdevo sempre i giocattoli. Spesso andavo a giocare da qualche parte, ma nella sbadataggine della fanciullezza mi dimenticavo di raccoglierli. Così a volte mi soffermavo a sognare un sistema magico in grado di rintracciare i giochi, per farmeli ritrovare quando lo volevo.

All’epoca la tecnologia non lo permetteva, ma adesso c’è. Basta usare un sensore per il tracciamento degli oggetti, come Filo. Questo dispositivo, realizzato in Italia, ha una cordicella che permette di legarlo ai portachiavi, zaini, borse, biciclette e altri oggetti.

La confezione di Filo è molto carina. È di cartone rigido colorato. All’interno è presente un sensore. Questi misura 38 x 38 x 6 mm. Al centro del case c’è un pulsante. All’interno della scocca, oltre l’hardware, c’è una batteria a bottone CR2016 che permette 1 anno di utilizzo. Al termine bisogna sostituirla con una nuova. La sostituzione non è proprio intuitiva, ma presto sarà pubblicato un tutorial sul sito ufficiale.

Tutto il sistema si basa sul bluetooth. Il chip bluetooth 4.0 consente un raggio d’azione fino ad 80 metri. Per usare il sensore bisogna scaricare l’app ufficiale. La grafica dell’app è minimale e carina.

Con Filo possiamo fare essenzialmente due cose:

  1. Ritrovare l’iPhone perso premendo il pulsante sul case.
  2. Ritrovare l’oggetto a cui è collegato Filo utilizzando l’app per farlo suonare.

In quest’ultimo caso bisogna aprire l’app ufficiale e seguire le indicazioni sullo schermo. Queste non indicheranno la direzione da intraprendere, ma diranno semplicemente se ci si sta avvicinando o allontanando dall’oggetto. Un po’ come il gioco acqua e fuoco.

Inoltre all’interno viene salvata l’ultima posizione GPS, quindi se usciamo dal raggio del bluetooth possiamo sapere qual era l’ultima posizione registrata. Utile per esempio nel caso volessimo usarlo in auto per ritrovarla in un parcheggio.

Il progetto di Filo è interessante, ma per me mancano alcune cose. Per esempio sarebbe interessante ricevere una notifica sul telefono quando Filo viene portato fuori dal campo di azione. Sarebbe utile nel caso in cui un bagaglio ci fosse portato via a nostra insaputa.

L’audio del sensore, inoltre, è molto basso. Se lo si inserisce in una borsa e si esce all’aperto in pratica non si sente. La società sta lavorando per trovare una soluzione più potente, in grado di garantire un’autonomia elevata e un design ridotto.

Intanto trovate Filo nel sito ufficiale. Il sensore è venduto per 29,90 euro. Accedendo al sito vi sarà offerto anche un codice sconto.

Cosa ne pensi?