Spector, l’accessorio che scopre colori e font

Spector

Molte volte l’uomo ha preso ispirazione dalla natura per realizzare le sue invenzioni. È accaduto con tante cose, basti pensare alle ali degli uccelli per gli aerei, al nido d’ape per molte strutture e così via.

In natura possiamo trovare anche tanti colori. Per questo Fiona O’Leary, studentessa alla Royal College of Art di Londra, ha pensato allo Spector. Questa sorta di piccolo scanner riesce a catturare i colori registrandone la codificazione in CYMK, RGB o Pantone.

Il dispositivo, che assomiglia ad una lente per francobolli, può anche catturare il font dei testi. Così, se sfogliando un libro o una rivista si nota un font interessante, lo si può carpire per usarlo per i propri testi.

Spector funziona mediante il software Mimo per computer, che permette di gestire i copia e incolla rivenuti in giro. Al momento il dispositivo è solo un prototipo ma, chissà, magari dopo la laurea di O’Leary potrebbe trasformarsi in un prodotto commerciale.

Cosa ne pensi?