Amadas

Le chiavi sono qualcosa di estremamente vecchio e forse superabile. Negli ultimi anni stanno cercando di diffondere le serrature elettroniche, fatte di connessioni senza fili, chiavi usa e getta e così via. Amadas fa parte di questo filone.

Questa volta non si tratta di una serratura, ma di una maniglia. Visto che la chiave viene eliminata fisicamente, l’accessorio non presenta il foro. Sulla sua superficie, però, c’è un tastierino numerico con cui inserire il PIN manualmente.

La comodità sta con la connessione con lo smartphone abilitato. Una volta attivata l’autorizzazione, cifrata con il sistema AES, basta premere uno dei pulsanti del tastierino per attivare la connessione bluetooth e attendere pochi secondi. Il tempo che lo smartphone dia autorizzazione per sbloccare la serratura.

Nella maniglia ci sono 2 batterie ricaricabili AA che offrono 12 mesi di autonomia. In caso di emergenza, se la batteria dovesse scaricarsi, per evitare di rimanere fuori si può ricaricare il piccolo pannello solare posto di lato per 20 secondi con il flash del telefono.

Amadas è un progetto che si finanzia su Kickstarter. Non va bene per le porte blindate italiane, ma per una stanza interna può funzionare. Magari quella dove nascondete il denaro o delle armi. Per 199 $ sarà spedita un’unità da marzo 2017.

Leave a comment

Cosa ne pensi?