Apple Pay presto in Giappone, Russia e Nuova Zelanda

Apple Pay

Quando Apple presentò Apple Pay con il lancio dell’iPhone 6, mi chiesi quanti mesi avrei dovuto attendere per usare il servizio. Da quel giorno sono passati 2 anni, vendendo l’arrivo dell’iPhone 6s e del 7, ma di Apple Pay in Italia neanche l’ombra.

Ieri la società ha annunciato l’espansione in altri paesi, ma non in Italia. Il servizio di pagamenti elettronici con iPhone arriverà presto in Giappone, l’unico paese ad essere cresciuto nell’ultimo trimestre (+23%) nel bilancio di Apple.

In Giappone Apple Pay supporterà Suica, una nota carta ricaricabile molto utilizzata per effettuare pagamenti veloci dei biglietti nei mezzi pubblici. Per permettere l’operazione la società ha integrato il chip FeliCa NFC nei soli iPhone 7, 7 Plus e Apple Watch 2 venduti in Giappone. Il chip è necessario per pagare i mezzi pubblici al volo.

Inoltre per ottobre dovremmo vedere l’arrivo del sistema di pagamenti anche in Nuova Zelanda e Russia. Al momento il sistema è attivo negli USA, Regno Unito, Cina, Australia, Canada, Svizzera, Hong Kong, Francia e Singapore.