Una società fa causa ad Apple perchè limita le tecnologie web in iOS

tecnologie web

Strano che al momento nessuna autority abbia preso provvedimenti contro Apple perché in iOS installa Safari di base e lo rende browser predefinito. I produttori di altri browser non hanno possibilità di rendere il loro browser predefinito. Ma non solo, Apple obbliga anche all’uso dei suoi standard web.

Per tale motivo, anche per agitare un po’ le acque, la società francese Nexedi ha deciso di fare causa ad Apple. L’azienda ha deciso di porre al centro dell’attenzione il fatto che gli standard di Apple limitano le potenzialità dei browser di terzi.

Anche se Apple agisce per garantire la migliore esperienza utente, la salvaguardia della privacy e le performance, limitando alcuni standard limita lo sviluppo di alcuni servizi.

Nexedi chiede che si possano integrare alcuni standard per consentire alcune operazioni, come l’uso di piccoli pacchetti dati in off line, la capacità di modificare i video nel browser e l’uso del WebRTC per lo streaming video dal web.

In pratica Nexedi chiede di abbandonare Webkit a favore di Blink, una tecnologia ritenuta più completa, usata anche da Chrome e Opera.

Cosa ne pensi?