PowerVision

I documentari recenti hanno una definizione e una bellezza scenografica imparagonabile. Sembra quasi che gli animali collaborino, siano attori di un film hollywoodiano. In realtà il risultato è ottenuto con mesi di riprese mediante strumenti di ultima generazione.

Per esempio in questo campo sono diventati fondamentali i droni. Dove prima era necessario l’elicottero, oggi un drone può riprendere dall’alto senza problemi e con risoluzione 4K. Questi, però, possono essere utilizzati anche nei mari. Come fa il PowerRay.

Questo drone riesce a registrare mediante un cavo trasmittente presente sull’imbarcazione. Grazie ad un sonar e altri sensori, riesce a scovare i pesci fino a 30 metri di profondità. Una videocamera in 4K permette di registrare nei 32 GB di memoria interna, oppure scattare foto con la fotocamera da 12 megapixel.

La cosa interessante è che il PowerRay può essere collegato ad un casco per la realtà virtuale, ed essere manovrato come se si fosse in un sottomarino. Al momento non è stato rivelato il prezzo. La disponibilità è fissata per il prossimo mese.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?