dati iCloud

Quante volte avete usato Siri e le avete mandato delle parolacce perché non capiva cosa dicevate? Quante volte avete dettato messaggi ricevendo tutt’altro testo sullo schermo? Questo accade perché gli ingegneri di Apple credono che gli utenti usino il sistema in un modo, ma nella realtà è un modo diverso.

Per rendere questo sistema più preciso bisogna raccogliere dati. Per questo motivo Apple ha effettuato delle modifiche nella sezione Privacy di iOS, chiedendo agli utenti se vogliono condividere dei dati per consentirle di migliorare i servizi.

Andando in Impostazioni > Privacy > Analytics, infatti, notiamo una sezione molto più arricchita di opzioni. Tra queste c’è quella riferita ad iCloud. La società chiede agli utenti di poter usare i dati per migliorare i servizi.

I dati non saranno raccolti in modo analitico. In pratica Apple non vedrà se alle 11.00 abbiamo un impegno dal dentista, ma in modo aggregato mediante il sistema della privacy differenziale, che nasconde i dati dei singoli creando aggregati generali.

Noi potremo decidere se permettere ad Apple di usare anche i nostri dati in questi grandi aggregati oppure no. La funzione sarà disponibile in iOS 10.3. Voi consentirete questa raccolta?

Join the Conversation

1 Comment

  1. Considerata la fiducia che ho per Apple e di come si comporta in merito alla privacy, ben venga tutto ciò che serve per rendere la tecnologia più efficiente.

Leave a comment

Cosa ne pensi?