Bill Gates

È uno dei grandi dilemmi di sempre. Due grandi fazioni si dividono su una questione che separa le opinioni dalla notte dei tempi dell’informatica. Una guerra di pensiero che probabilmente è scemata solo di recente, con l’arrivo di Samsung.

La domanda è: Microsoft copia da Apple? Questo sospetto, neanche tanto infondato, risale al periodo in cui Bill Gates collaborava con Apple. Quando fondò la sua Microsoft, Gates presentò MS-Dos: un sistema operativo fatto solo di testo.

In seguito, quando Apple presentò il Macintosh e il sistema operativo fatto di grafica e icone, Microsoft misteriosamente presentò Windows 95 qualche anno dopo. Secondo Steve Jobs quel sistema operativo nacque perché Gates si ispirò ad Apple. Ma è così?

Questa domanda è stata posta durante l’evento “Ask Me Anythings”, una serie di domande che il social network Reddit organizza nel suo canale. Un utente, tale HalesOwnShrek, ha chiesto a Bill Gates se Microsoft ha copiato da Apple e questa è la sua risposta:

La copia che ci fu tra me e Steve è relativa. Entrambi abbiamo beneficiato del lavoro fatto dallo Xerox Park che ha creato l’interfaccia grafica. Non è ovviamente tutto, ma hanno fatto il lavoro migliore. Steve assunse Bob Belville, io assunsi Charles Simonyi. Non abbiamo violato i brevetti di Xerox, ma il loro lavoro ci ha mostrato la strada che intrapresero Mac e Windows.

In pratica, secondo Gates, Apple deve la sua interfaccia a Xerox e quindi se Microsoft ha poi preso la stessa iniziativa, è merito di Xerox più che di Apple. Voi cosa ne pensate?

Join the Conversation

7 Comments

  1. ritengo che microsoft stia copiando apple più ora che all’epoca. Oggi si è buttata sui servizi, sfruttando il suo monopolio nel mondo dei pc. Lo hanno fatto tardi, ma alla fine lo hanno capito. Il loro problema è stato il vecchio amministratore delegato che si è preoccupato di consolidare e non di innovare… la triste storia che si sta ripetendo in apple, Cook è un ottimo amministratore, ma non è un innovatore, un visionario. Ritengo che al suo posto la persona migliore sarebbe il CEO di Tesla Elon Musk, in alternativa Johny Ive… Cook dovrebbe tornare a gestire i conti, come faceva all’epoca di Steve.

    1. Scusa ma come puoi affermare che ora MS copi Apple piu di allora (cosa confutata poi Nell articolo). Caso mai é il contrario. MS non si é mai permessa di copiare negli ultimi anni (e tanto meno all’ora) Apple per interfaccia e funzionalità e nemmeno per i pc fissi (imac) che portatili anzi ha fondato la gamma Surface che tanto sta riscontrando successo e con Windows 10 e mobile ho portato per prima la funzione continuum. Ed apple? Un ipad Pro che pro non ha nulla tranne che una penna (copiata e pure male perche priva ti tasti fisici) e iphone che arrancano in sunto innovazione. Da appassionato di tecnologia me ne frego di chi abbia il merito, se la mela o MS ma di certo é ds anni che Apple rincorre.

      1. Onestamente Microsoft mi è sempre sembrata una società estremamente innovativa ma con il difetto di essere un poco nerd e con poca visione di insieme. Se è vero che nell’interfaccia grafica (che poi era un elemento trainante dell’esperienza computer dei tempi, comune a tutti i produttori dei tempi e a tutti i sistemi operativi e non solo apple e microsoft che semplicemente facevano più rumore) sono arrivati con lieve ritardo su apple (pur considerando che l’innovazione l’aveva fatta xerox) e che su internet non avevano neanche vagamente intuito il potenziale (perdendo il treno più importante di sempre) è anche vero che in tutta la loro storia hanno sempre proposto dispositivi innovativi e soluzioni brillanti, forse troppo presto, in mercati non pronti e non ricettivi e con meno stile e attenzione al dettaglio di altri.
        Bill Gates presentava tablet con sopra windows (sostenendo che sarebbero stati il futuro dell’informatica) 10 anni prima che Steave Jobs presentasse il primo IPAD (a onor del vero un prodotto molto più rifinito che ha aperto la strada a molti altri produttori e alla proliferazione di tablet odierna). Prima che l’IPhone inventasse o innovasse qualche cosa lo smartphone era per tutti un dispositivo con sopra symbian o windows mobile (pur rozzo e poco pratico rispetto all’elegante IOS).
        Oggi è innegabile che soluzioni come il Surface abbiano un potenziale innovativo ben superiore alla barra touch dei mac (ma anche degli IPAD PRO che sembrano pallide imitazioni del PC di Microsoft e perfino dei suoi “cloni” di terze parti) e che “giocattoli” come le HoloLens siano per un vero appassionato di informatica uno scorcio di futuro e di vera innovazione (forse in attesa che qualcuno con più “stile” o più occhio per gli affari le renda un prodotto commercialmente conveniente e accattivante).
        La notazione di Andrea Curti sul fatto che ora cerchino di chiudere le proprie piattaforme per imitare il modello di business di apple in parte è vero (resta una piattaforma molto aperta windows, sulla quale lo store microsoft allo stato attuale ricopre un ruolo marginale). Non sono convinto invece che un Elon Musk sia interessato alla carica (è in una situazione assolutamente invidiabile nella quale può fare vera innovazione senza rispondere a azionisti viziati da grassi dividendi che provengono da eredità precedenti e soprattutto sta costruendo qualche cosa di veramente suo al momento) e per quanto riguarda Ive francamente mi sembra un tecnico come tanti ne sono passati in apple, sopravvalutato per comodo quando Jobs ha incominciato a stare male per creare l’illusione di una qualche continuità nell’azienda (quando Steave Jobs era al timone queste figure non emergevano neppure per sua precisa volontà).

  2. Se avessi partecipato all’AMA di Gates sinceramente gli avrei fatto molte più domande sul futuro che sul passato, perché è lì che le cose sono ben più incerte e nebulose (avrei fatto qualche domanda OT sulla sua ambigua fondazione, ma questo c’entra poco). Il discorso Jobs-Gates è troppo lungo e complicato per esaurirlo in poche righe, ma credo che Apple fu l’unica azienda all’epoca che credette senza dubbi nel computer come “personal”, come strumento che la singola persona “non nerd” poteva usare per accrescere le proprie potenzialità: per questo insistette sull’interfaccia grafica. Non ci credeva Xerox, che pure aveva un wonder team, non ci credeva IBM, e tanti altri. Il lavoro fatto da apple per migliorare la base di xerox fu indispensabile, e senza quel miglioramento non ci sarebbe stata interfaccia grafica. Gates realizzó una copia molto mediocre dell’OS Apple, ma aveva in mente un sistema al cui centro c’era il mondo delle aziende (e non l’utente) e il singolo sviluppatore, la cui figura assunse importanza mai avuta fino a quel momento. Non credo sia possibile approfondire di più in così poche righe, è troppo lunga la storia, credo di aver sintetizzato il più possibile.

  3. Microsoft presentò windows 95???? Volevate dire windows 1.0!
    windows 95 è uscito dopo 20 anni rispetto a quando ms lavorava per apple!

Leave a comment

Cosa ne pensi?