Apple brevetta lo sblocco con riconoscimento facciale

brevetto riconoscimento facciale

Quando fu presentato il Touch ID, nel 2014 con l’iPhone 5s, qualcuno si lamentò dell’uso di questo sistema per lo sblocco del telefono. Qualcuno pensò a chi non aveva le mani e si chiese cosa sarebbe accaduto se si perdono le dita. Chissà queste persone cosa diranno con il riconoscimento facciale.

Nel prossimo iPhone, infatti, dovrebbe arrivare il nuovo sensore biometrico, da associare a quello dell’impronta digitale, per sbloccare il dispositivo. La società lo ha annuncia senza mezzi termini in un recente brevetto, dove si parla di: “Blocco e sblocco di un dispositivo mobile usando il riconoscimento facciale”.

Probabilmente il sensore sarà integrato nella fotocamera anteriore. Almeno così dice il brevetto. Teoricamente il sistema dovrebbe creare una mappatura in 3D del volto. Questo eviterà dei falsi positivi usando foto o video di altre persone.

Se tanto mi da tanto, il sistema consentirà di sbloccare automaticamente l’iPhone quando lo prendiamo e bloccarlo quando lo posiamo. Potrebbe anche essere usato come fermare in automatico un video quando guardiamo altrove. Un sistema già visto in alcuni dispositivi Android.

One Comment

Cosa ne pensi?