Sprimo

Secondo un recente report dell’Osservatorio sulla Salute, l’aria svolge un ruolo importante sull’aspettativa di vita, tant’è vero che a Trento si vive fino a 3 anni di più rispetto che a Napoli. Spesso ascoltiamo anche notizie allarmanti per la presenza di polveri sottili in città, tanto da costringere i comuni a ridurre l’uso delle auto.

Ma come sapere se nella propria stanza o fuori al proprio balcone l’aria è inquinata? A tal proposito esistono dei sensori come Sprimo. Questo accessorio si collega alla porta Lightning dell’iPhone e, mediante un’app, permette di rilevare il livello di inquinamento nell’aria.

Per farlo utilizza una scala che va da 1 a 500. Una scala che prende in considerazione i VOC (Volatile Organic Compounds), vale a dire le particelle presenti nell’aria, come gas di scarico, vernici, fumo, PVC, CO2 e così via.

L’app offre il valore del VOC rilevato e indica se cade nella fascia che indica aria inquinata o meno. Il progetto dello Sprimo si finanzia su Kickstarter. Per 30 $ si riceverà un’unità a partire da luglio di quest’anno.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?