SolarGaps

Siamo di fronte al famoso uovo di colombo, vale a dire una soluzione che era sotto gli occhi di tutti ma a cui pochi avevano pensato. In Estate ci ripariamo dal sole mediante tende e veneziane.

Queste ultime sono lamelle di metallo impilate le une sulle altre, lasciate inclinare per aumentare o diminuire la luce solare da far entrare in una stanza. Ma visto che le lamelle sono a contatto con il sole, perché non trasformarli in pannelli solari?

Ecco l’idea di SolarGaps: le veneziane con pannelli solari. La cosa interessante è che non bisogna avere impianti particolari: si installano le veneziane e si attacca alla presa di corrente. Anche se in questo caso immagino bisogna avvertire il proprio fornitore di energia elettrica.

Con un metro quadro di veneziane si genera circa 100 – 150 watt, quanto basta per alimentare un iMac, o tre MacBook. Quindi con tre stanze si arriva a circa 600 watt, vale a dire 4 kilowatt al giorno.

Il tutto si gestisce mediante un’app per smartphone, che consente di visualizzare l’energia generata, oltre a consentire di aprire e chiudere le veneziane all’occorrenza. Il progetto si finanzia su Indiegogo. Per 390 $ + spedizione si riceverà un’unità dal prossimo ottobre.

Unisciti alla conversazione

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?