Il dolcevita di Steve Jobs tornerà di nuovo in vendita

Dolcevita finto

Negli anni ’80 Steve Jobs fece visita alle fabbriche di Sony in Giappone. Qui notò le divise dei dipendenti e se ne innamorò, tanto da chiedere allo stilista Issey Miyake di crearne un modello per i dipendenti della fabbrica dei Macintosh.

Nacque così il dolcevita di Steve Jobs. Una divisa che, dopo la chiusura delle fabbriche di Apple negli USA, divenne l’abito preferito dell’ex CEO. Jobs, prima che Miyake eliminasse la produzione delle divise, chiese di averne un centinaio per lui.

Quel modello è diventato un simbolo iconico che porta alla mente Steve Jobs, tanto che viene imitato dalle persone che vogliono apparire come lui nelle parodie. La cosa positiva è che ora tornerà in produzione, con inizio delle vendite a partire da fine mese.

Miyake ha pensato che quella maglia potrebbe essere molto venduta, quindi ha deciso di rimetterla in commercio. Sarà venduta per 270 dollari e sarà composta per il 60% in poliestere e 40% cotone. Forse un po’ costosa, ma credo sarà imitata presto da tante aziende cinesi.

Jobs, oltre al dolcevita, indossava sempre anche dei Levis 501 e delle scarpe New Balance 991.

Cosa ne pensi?