Mappa Apple Park

Per quanto nell’immaginario collettivo sia sicuro, un investimento immobiliare non è mai sicuro al 100%. Oltre alla manutenzione dell’edificio, bisogna prendere in considerazione l’evolversi della città, le calamità naturali e la costruzione di edifici nelle vicinanze.

Se vicino ad un’abitazione vi costruiscono una discarica o un carcere, l’abitazione perderà di valore. Ma se nelle vicinanze vi costruiscono l’Apple Park allora ecco che la vita potrebbe cambiare improvvisamente.

Se osservate la mappa della città di Cupertino scoprirete che la maggior parte delle abitazioni sono classiche villette all’americana. Sono state costruite negli anni ’70 quando le prime aziende iniziavano ad espandersi.

Ora quelle case valgono una fortuna. Come evidenzia il New York Times, una casa tipo da 130 metri quadrati con 3 camere da letto e 2 bagni, nel 2012 valeva 750.000 $, ma oggi con l’Apple Park vale 1,5 milioni di dollari. Il valore delle case ha iniziato a salire già alla vigilia dell’ufficializzazione del nuovo campus di Apple, con un aumento del 20% in un anno.

Attualmente sono ben 95 i progetti immobiliari nell’area, come la costruzione dell’edificio The Loft che prevede la costruzione di 120 appartamenti. Anche gli edifici commerciali vanno a gonfie vele. L’arrivo di 12.000 dipendenti sta attivando un meccanismo di servizi, come ristoranti e autolavaggi.

A quanto pare buona parte dei dipendenti dovrà prendere casa fuori città se non vorrà spendere una fortuna.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?