cinturini Apple Watch

Come saprete Apple sta preparando il prossimo Apple Watch da presentare, a settembre, in concomitanza con l’iPhone 8. Secondo delle fonti la produzione è già iniziata.

Si vocifera l’arrivo di una versione con tecnologia LTE. A tal proposito i miei sospetti iniziali hanno avuto conferma. Per preservare l’impermeabilità del dispositivo e non occupare spazio interno, Apple non userà una SIM Card fisica ma una eSIM.

L’ipotesi è stata confermata da Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities. Qualche tempo fa la società brevettò la SIM card virtuale. In pratica la SIM è gestita da un chip che va personalizzato con il proprio operatore mediante l’app per iOS.

Ming-Chi Kuo ha dichiarato, nel suo report, che il chip LTE non funzionerà a ritroso con le reti 3G, il che limiterebbe la vendita di questa versione solo in alcune aree. Inoltre non sarebbe possibile attivare le telefonate con l’Apple Watch senza l’iPhone nei paraggi.

L’eSIM, in pratica, verrebbe gestita come la SIM Card per iPad: una scheda da usare solo per il traffico internet. Chissà se bisognerà stipulare un nuovo abbonamento per usarla oppure se si potrà usare il traffico della SIM presente nell’iPhone.

Leave a comment

Cosa ne pensi?