Ecco l’Apple Watch serie 3, ora disponibile anche con SIM virtuale

Se prendessimo un Apple Watch serie 1, serie 2 e serie 3 e li posizionassimo vicini, molto probabilmente non noteremo la differenza. Questo perché Apple ha deciso di non ricorrere a cambiamenti del design del suo smartwatch che, a questo punto, diventa iconico.

L’unica differenza reale sta nel lunotto che, nella recente serie 3, diventa più spesso di 0,25 mm per aumentarne la resistenza. Ma è l’unica differenza? In realtà gran parte sta all’interno.

Oltre a migliorare il GPS, abbiamo il sensore dell’altimetro. Utili per le attività sportive. Grazie al nuovo processore c’è il supporto per Apple Music e lo streaming musicale. Il sensore dei battiti cardiaci, invece, registra l’andamento del cuore e ci avvisa se rileva dei problemi di salute. Questo grazie alla rilevazione continua.

E se prima Siri ascoltava soltanto, ora risponde come nell’iPhone, in modo da eseguire a molte più richieste. Per quanto riguarda l’autonomia, abbiamo ancora l’indicazione delle 18 ore. Tempo che si ottiene guardando l’orario 90 volte, ricevendo 90 notifiche, usando l’app per 45 minuti ed effettuando un’allenamento di 30 minuti.

La versione LTE non vede migliorie in tal senso. Se ci colleghiamo con il solo orologio, senza il telefono, la connessione LTE ci consente 4 ore di autonomia, che scendono ad appena 1 ora se ci cimentiamo con una conversazione telefonica lunga 60 minuti.

La vera novità, però, sta nell’hardware LTE per usare l’orologio senza telefono. Questi utilizza un chip che virtualizza la SIM card. Telefono e orologio avranno lo stesso numero di telefono. Questo significa che quando saremo in giro potremo rispondere alle chiamate e navigare, ma c’è bisogno in ogni modo il supporto dell’operatore telefonico.

Visto che il supporto manca in Italia, almeno al momento, la versione disponibile nel nostro Paese non prevede la parte cellulare. Il prezzo è di 379 € per la versione da 38mm e 409 € per quella da 42 mm. Probabilmente la versione cellulare, quando sarà disponibile, costerà rispettivamente 449 € e 499 €.

Le prenotazioni partiranno dal 15 settembre, mentre per la disponibilità bisognerà attendere il 22 settembre.