Il ranch Hearst fornirà energia solare ad Apple

Hearst ranch

William Randolph Hearst fu un imprenditore americano di inizio ‘900. La sua fortuna fu costruita con il settore delle informazioni, mediante la gestione di testate come il San Francisco Examiner, il New York Journal e il New York World, in un’epoca dove si vendevano molti giornali. Negli anni ’30 le sue testate vendevano 20 milioni di giornali al giorno.

Nel 1919 decise di farsi costruire lo Hearst Castle in un appezzamento da 240.000 acri in California. Successivamente acquistò una villa ancora più grande con 29 camere da letto, 3 piscine, campi da tennis, cinema, discoteca e molto altro, venduta nel ’76. Questa proprietà fu venduta nel 2012 per 135 milioni di $.

Parte di quelle terre ora formano l’Hearst ranch che si estende su 150.000 acri di terreno, pari 607 KM quadrati, che appartiene a due proprietari distinti. Uno di questi vi ha allocato una centrale ad energia solare da 2.900 acri, pari a 11,7 KM quadrati, che fornirà energia anche ad Apple.

La società di Cupertino ha stretto un accordo per ricevere energia pulita nel caso in cui l’Apple Park avesse bisogno di più energia di quanto ne produca attualmente. La centrale Hearst ha 2,5 milioni di pannelli solari e una volta ultimata potrà produrre 280 megawatt, pari all’energia necessaria per alimentare 100.000 abitazioni. Questo ridurrà le emissioni di CO2 nell’aria di 109.000 tonnellate ogni anno.