PocketSprite, la console piccola quanto un portachiavi

PocketSprite

Una delle console più famose al mondo è il GameBoy di Nintendo. Si trattava di una delle prime console portatili della storia. Se prendessimo un’unità di quel dispositivo tra le mani, ci accorgeremo che si tratta di una console grossa e goffa.

Visto che il processo di miniaturizzazione è possibile, si può avere una versione più piccola? La risposta è sì, anche se non si tratta di una soluzione ufficiale di Nintendo. Il PocketSprite, infatti, è un dispositivo che consente di riprodurre videogame retrò.

Dallo schermo a colori, questa console misura appena 55 x 32 x 14 mm. È così piccola da poter essere appesa al portachiavi. Lo schermo OLED misura 22 x 22 mm, inoltre integra anche uno speaker mono da 13 mm per riprodurre i suoni a 8 bit. All’interno abbiamo un processore da 240 MHz e il supporto di bluetooth e WiFi. Quest’ultimo consente di caricare giochi mediante un indirizzo IP.

All’interno di PocketSprite è possibile caricare i giochi compatibili con l’emulatore. Questi è fornito con una licenza open source. Il dispositivo si vende nel sito del distributore per 55 dollari. Ideale per chi non ha problemi di vista.