Apple inizia a dare la caccia alle app a 32 bit per Mac

app_32_bit

Il controllo sull’App Store consente ad Apple di velocizzare il processo di implementazione delle nuove tecnologie. Anziché demandare agli sviluppatori di ottimizzare tutte le loro app, la società preferisce attuare controlli periodici ed eliminare le app non più aggiornate da anni.

Per esempio con le nuove regole non è più possibile caricare app non ottimizzate per il 64 bit. Per Mac questo non è ancora attuato. Non è obbligatorio usare il Mac App Store e volendo è possibile installare software che sfuggono ad ogni controllo di Apple. Malware inclusi.

Di recente la società sta avvisando gli utenti quali app non sono aggiornate all’architettura a 64 bit. Si tratta spesso di app vecchie, non aggiornate da tempo. Queste sono poco sicure e sono anche lente. Ma come sapere quali app a 32 bit abbiamo?

Per scoprirlo seguite questi passaggi:

  1. Premete sul logo di Apple in alto a sinistra in macOS. Si aprirà un menu a tendina.
  2. Premete il pulsante Alt e vedrete che la voce “Informazioni su questo Mac” si trasforma in “Informazioni di sistema”. Premete su questa voce.
  3. Nella schermata che si aprirà scorrete nella colonna di sinistra fino alla voce “Applicazioni”.
  4. Premete sulla linguetta “64 bit (Intel)” per far sì che l’elenco mostri tutti i “no” in cima e i “” sotto.

Tutti i “no” sono le app non aggiornate all’architettura a 64 bit. A quel punto potrete decidere di contattare lo sviluppatore e chiedere quando aggiornerà l’app o semplicemente non usarla più.

Cosa ne pensi?