Alan Kay della Xerox ricorda Steve Jobs

Alan Key

Il nome Alan Kay vi dice qualcosa? Probabilmente no. Dovrebbe dirvi molto, però, perchè si tratta di uno dei padri dell’informatica. Era nello Xerox Parc quando Steve Jobs venne a visitare il centro nel 1979.

Forse ricorderete come è andata. Alan mostrò le tecnologie a cui lo Xerox Parc stava lavorando da 8 anni e Jobs restò folgorato da molte invenzioni. Per esempio dal linguaggio di programmazione Smalltalk, che era basato sugli oggetti, e il sistema grafico ad immagini che Alan realizzò per il settore educativo.

In un’epoca dove i computer erano un ammasso di codici al Terminale, la grafica realizzata da Alan Kay era rivoluzionaria. Dopo un accordo, Apple lo utilizzò per realizzare il computer Lisa alcuni anni dopo e il Macintosh nel 1984.

Nell’anno del debutto del Macintosh, Time intervistò Alan Kay per chiedergli la sua opinione e lui rispose che “Il Mac era il primo personal computer abbastanza buono per essere criticato”. In una nota mandata a Jobs lo definì una Honda con un quarto di tanica di benzina. Il CEO di Apple non gradì il commento, ma restò amico di Alan per molti anni.

Nel 2007 lo invitò alla festa per il primo iPhone e Jobs gli chiese: “È abbastanza buono per essere criticato?”. Alan gli rispose che se ne avesse costruito uno con uno schermo più grande avrebbe governato il mondo. Qualche anno dopo fu presentato l’iPad.

Il ricordo di Alan Kay è stato pubblicato personalmente su Quora.

Cosa ne pensi?