Apple approva Steam Link, poi ci ripensa

Steam_Link

Probabilmente avrete installato Steam nel vostro Mac (o PC). Si tratta di un noto portale che porta numerosi giochi multipiattaforma sotto lo stesso tetto. Acquistandoli su Steam sarete sicuri di avere sempre i giochi con voi, anche se cambiate computer. Tutto grazie ad un unico account.

Di recente Valve, la società che si occupa di Steam, aveva annunciato l’arrivo dell’app Steam Link per iOS. Questa è praticamente un controllo remoto di Steam tramite il WiFi. In poche parole è una sorta di AirPlay dei videogame, per visualizzarli sugli schermi di smartphone e tablet.

L’app di Steam Link è arrivata per Android. Per iOS è apparsa e scomparsa in poco tempo. La società, infatti, ha dichiarato che Apple ha ripensato all’approvazione e ha deciso di non accettarla.

Lo scorso 7 maggio Apple ha approvato il rilascio dell'app Steam Link e due giorni dopo Valve ha comunicato pubblicamente l'avvenuta approvazione. Il mattino seguente, però, Apple ha revocato l'approvazione adducendo come motivazione non meglio specificati “conflitti di carattere commerciale” che presumibilmente non erano stati individuati dal team di revisione originale. Valve ha presentato un ricorso spiegando che l'app Steam Link funziona come un desktop remoto basato su LAN in maniera simile a numerose altre applicazioni di desktop remoto già disponibili su App Store. Il ricorso, però, è stato respinto lasciando l'app Steam Link fuori dall'App Store. Il nostro team ha lavorato molto su questo progetto e sul processo di approvazione, quindi siamo molto delusi. Speriamo che Apple riconsideri in futuro la questione.

Ha dichiarato Valve in una nota. Alla base del ripensamento c’è il timore che mandando in streaming un gioco per Mac su un dispositivo iOS gli utenti possano registrare una prestazione non all’altezza. In pratica Apple teme che l’esperienza di gioco possa essere lenta e questo possa far collegare il fenomeno ad un hardware non di qualità.

Per questo motivo la società ha preferito, in questo caso, demandare l’attività ludica ai giochi creati e ottimizzati per iOS.

Cosa ne pensi?