Recensione della pellicola Dome Glass di Whitestone per iPhone X

Confezione

Ho avuto un po’ di difficoltà a trovare una buona pellicola per l’iPhone X. Le prime settimane che ho avuto lo smartphone, ormai quasi un anno fa, ho provato alcuni schermi in vetro temperato di fascia medio bassa. Li ho buttati via dopo pochi giorni.

Problemi come polvere sotto lo schermo, angoli con bolle d’aria, rifrazione della luce, colori strani e minore luminosità mi hanno spinto a cestinarle. Così mi sono rivolto verso la pellicola che all’epoca credevo fosse la migliore: la Invisible Shield.

Qualche settimana fa, però, la Whitestone mi ha mandato un campione della loro pellicola per iPhone X: la Dome Glass. Visto il ricco assortimento presente nella confezione ho deciso di utilizzarla. Questo è stato un bene perché ho trovato l’attuale migliore copertura per iPhone.

La confezione della Dome Glass è grande 20,6 x 11,8 x 4,6 centimetri e pesa 236 grammi. All’interno c’è un ricco assortimento di accessori per installare la pellicola. Troveremo infatti:

  • Una pellicola in vetro temperato per iPhone X.
  • Uno stand che serve ad installarla.
  • 2 flaconi di liquido speciale.
  • 3 confezioni di salviette imbevute.
  • 3 panni in microfibra.
  • 2 etichette togli polvere.
  • 2 segmenti per incastrare l’iPhone.
  • 1 talloncino in plastica per l’altoparlante.
  • Fornellino LED con cavo microUSB.
  • Istruzioni.

Il vetro temperato in questione è un grado 9H sottile 0,33 mm. A differenza di altre pellicole simili, come la Invisible Shield, è del 15% più ampia, arrivando al margine dei bordi. Non coprendoli completamente diventa compatibile con le varie custodie in commercio.

Questa copertura protegge dalle crepe da cadute, graffi e orme digitali. La qualità è molto valida. Al momento mantiene le promesse del produttore. Il sistema di installazione è anti bolle, anti imprecisioni e anti stress. Vi spiego come funziona.

Bisogna preparare la struttura in plastica presente nella confezione. Si prende uno dei panni imbevuti e si pulisce per bene lo schermo dell’iPhone. Volendo si può anche pulire il retro. Poi si asciuga tutto con il panno in microfibra.

Ora bisogna adagiare l’iPhone nella struttura. Se si depositassero delle polveri mentre si effettuano altre operazioni si possono usare le etichette. Queste vanno appoggiate sulla polvere per farla staccare dallo schermo.

Ora bisogna incastrare il semi arco nell’apposito alloggio sulla struttura in plastica. Volendo si possono usare i segmenti laterali da incastrare nella struttura per tenere l’iPhone più stabile. Come noterete, al centro del semi arco di plastica c’è un foro. Qui va inserito un flacone di soluzione speciale. Prima applichiamo il talloncino di plastica sull’altoparlante, vicino la fotocamera, per evitare che del liquido vi possa entrare.

La soluzione non è acqua. È qualcosa di olioso. Si chiama DAP (Dome Adhesive Patent). Nella confezione ce ne sono due qualora il primo flacone andasse perso. Basta svitare il tappo e incastrarlo nel foro del semi arco con il beccuccio verso il basso, in direzione dello schermo. Togliete il tappino dall’altra estremità per vedere una goccia abbondante di quella soluzione posarsi sullo schermo.

Ora incastrate l’elemento in plastica sulla cima della struttura. Troverete un segmento dove inserirlo. Togliete la copertura del vetro temperato della pellicola e appoggiatelo sul telefono. Vedrete che la struttura in plastica incastrata in precedenza non consente alla pellicola di appoggiarsi sullo schermo. È normale.

Arriva la fase più delicata. In questo momento avete il telefono nella struttura, la soluzione DAP sullo schermo del telefono, la pellicola appoggiata sul fermo che avete incastrato prima in cima alla struttura. L’operazione da fare è questa: sull’estremità bassa della struttura in plastica c’è un incavo. Dovete fare perno con il dito per vedere quella goccia enorme di soluzione scendere lentamente verso il basso. Appena ha toccato la pellicola togliete il fermo in plastica in cima. In questo modo la pellicola cadrà sulla soluzione.

Se avete fatto tutto bene la soluzione si espanderà da sola in pochi minuti. Se la parte bassa fa fatica a riempirsi potete continuare a fare perno verso il basso per farla scendere. Il produttore ha inserito un po’ più di liquido del necessario, quindi la soluzione DAP coprirà tutto lo schermo senza problemi.

Ora avrete il telefono ancora nella struttura e la soluzione tra la pellicola e lo schermo. Bisogna asciugare la soluzione DAP. Prendete il fornello LED. Questi misura 13,1 x 6,7 x 1,9 cm e assomiglia al Magic Mouse. Volendo potrete usarlo in seguito anche per asciugare lo smalto sulle unghie.

Inserite il cavo microUSB e attaccatelo ad un caricabatterie (non contiene una batteria interna). Una volta acceso posizionatelo sulla struttura dove si trova l’iPhone. Va tenuto 15 secondi in alto, altri 15 secondi al centro e 15 secondi sulla parte inferiore. In questo modo la soluzione DAP si asciugherà bene e farà da collante tra lo schermo e la pellicola.

Ovviamente potrete rimuovere la pellicola tutte le volte che volete. Non è una colla industriale. È del liquido che serve a disperdere la forza in caso di urti ed evitare la formazione di bolle.

Prendete un nuovo panno imbevuto e pulite tutto l’iPhone. Lo schermo sarà posizionato nella giusta posizione. Il risultato di sicuro è ottimo. Il feeling sotto le dita di questo schermo è molto buono e la trasparenza è ottima.

Trovate il Dome Glass di Whitestone su Amazon dove è venduto per 44,99 € invece di 50,54 €. La pellicola è presente anche per altri smartphone. La società offre anche la garanzia limitata a vita. Significa che se la pellicola si creperà, potrete chiedere un prodotto sostitutivo.

Cosa ne pensi?