Beddr, il sensore per monitorare il sonno e le apnee notturne

Beddr

C’è chi dorme con l’Apple Watch. Personalmente non l’ho mai fatto. Lo feci anni fa con il Pebble, ma l’orologio di Apple offre a stento un giorno di autonomia, quindi dormire con lo smartwatch renderebbe difficile trovare il momento giusto per ricaricarlo.

Per questo motivo potrebbe essere utile usare dei sensori esterni per il monitoraggio del sonno. Il Beddr usa le classiche tecnologie di giroscopio per verificare i movimenti durante la notte, ma non solo.

La novità sta nel monitoraggio del livello di ossigeno nel sangue. Utilizzando l’app Beddr SleepTurner è possibile sapere se ci sono stati fenomeni di apnea notturna di notte. Il tutto è compatibile con il sistema CPAP usato in campo medico. Oltre a questo registra anche i battiti cardiaci.

I produttori dichiarano che l’accuratezza è a livello clinico. Il dispositivo si posiziona sulla fronte con un adesivo, il che rappresenta il suo unico punto debole. Il prezzo è di 149 $ e la disponibilità è stata programmata a novembre negli Stati Uniti. Per ulteriori informazioni c’è il sito ufficiale.

Cosa ne pensi?