Apple mira alla prima generazione libera da AIDS

Apple Store AIDS Day

Oggi è la giornata contro l’AIDS. Il mondo si interroga quali sforzi sono possibili per debellare questo virus che continua a mietere vite umane. Scoperto nel 1981, il virus sembra essere passato dagli scimpanzé in Congo all’uomo, mediante delle evoluzioni genetiche.

Attualmente sono 25 milioni le vittime del contagio, con 2,7 infezioni rilevate ogni anno. La popolazione mondiale colpita dalla malattia è di 60 milioni di persone. Dal 1996 esiste una terapia in grado di bloccare i decessi della malattia. Un vaccino, invece, sembra ancora non esistere perché il virus sa adattarsi velocemente.

Per questo motivo la ricerca non si ferma. Dal 2006 ad oggi Apple ha donato 200 milioni di dollari grazie al programma Product(RED) che consente di destinare parte delle vendite alla ricerca. Per esempio come per l’iPhone Xr rosso.

Per ricordare l’AIDS Day, Apple ha tinto di rosso i loghi dei suoi Apple Store e attivato una serie di iniziative. Per esempio alcune app doneranno parte dei ricavi delle vendite al Global Fund. La società donerà 1$ per ogni acquisto fatto con Apple Pay fino al 14 dicembre.

Tim Cook, in un recente tweet, ha dichiarato che mira ad avere la prima generazione libera da AIDS.

Cosa ne pensi?