L’iPod Touch potrebbe vivere ancora un po’

iPod Touch 2015

Ho comprato il mio primo iPod Touch nel 2007, ancora prima che uscisse l’iPhone in Italia. Apple, infatti, vendette la versione EDGE solo negli Stati Uniti. In Italia, invece, era disponibile l’iPod Touch che era praticamente un iPhone senza parte cellulare. Lo utilizzai, quindi, per testare questa nuova interfaccia utente.

Nel tempo l’iPod Touch ha rappresentato sempre una sorta di iPhone più economico, ma privo di parte cellulare. Per esempio se usate sempre una rete WiFi, potreste usarlo per chiamare con WhatsApp o Telegram come con un comune iPhone. Oppure potreste usarlo per scattare foto, navigare e vedere video.

L’ultimo aggiornamento risale al luglio del 2015 con la 6° generazione. Lo trovate ancora in commercio su Amazon. Per quanto possa apparire démodé, con il chip A8, è ancora la soluzione più economica per chi vuole testare i dispositivi mobile con iOS.

Ma nonostante tutto potrebbe non essere completamente morto. A distanza di 4 anni Apple potrebbe concedergli un altro aggiornamento hardware. L’indiscrezione arriva dalla giapponese Mac Otakara che ha raccolto delle informazioni presso dei produttori di componenti.

Si tratta solo di ipotesi al momento, quindi non sappiamo se l’iPod Touch sarà pensionato in qualità di ultimo iPod nella storia di Apple, oppure se arriverà la 7° generazione.

Le stesse indiscrezioni spingono per l’integrazione della porta USB-C nei prossimi iPhone. Una mossa che manderà in pensione la porta Lightning. Cosa già avvenuta negli iPad Pro.

Cosa ne pensi?