Un negozio di Milano vendeva iPhone rubati, scattano gli arresti

Attenti quando trovate un’offerta particolarmente alta per l’acquisto di un iPhone o un Mac. Nessuno regala nulla per nulla. Apple di certo non offre i suoi prodotti ad altri a prezzi stracciati per farsi un dispetto da sola. I negozianti di certo non comprano a 100 per vendere a 50 e perderci.

Di solito dietro ai prezzi particolarmente bassi ci sono giri di fatture con IVA evasa o addirittura delle vere e proprie truffe. Un negozio in via Brunelleschi a Milano, come riporta Milano Today, fungeva addirittura da hub per prodotti rubati.

La scoperta è avvenuta dopo la denuncia di un ragazzo che ha trovato su Subito.it un Mac che gli avevano rubato. Fingendosi interessato all’acquisto, ha guidato i carabinieri verso una filiera che ha portato al sequestro di ben 82 iPhone e 14 Mac rubati.

Nel negozio di via Brunelleschi i carabinieri hanno trovato iPhone e Mac nascosti nei cassoni delle tapparelle. Una rete di venditori si occupava di piazzare le unità rubate in vari siti o di persona. Sono state denunciate quattro persone e poste agli arresti.

Cosa ne pensi?