Le mappe di Google avviseranno sull’arrivo di calamità naturali

Fortunatamente la nostra nazione non è particolarmente soggetta alle calamità naturali. A volte siamo colpiti da qualche terremoto o esondazione, ma si tratta di episodi non molto frequenti. Altre zone del pianeta, invece, affrontano questi problemi più volte l’anno.

Per questa ragione Google ha deciso di aggiungere un sistema che si chiama SOS all’interno delle sue mappe. Il sistema prende in carico i dati distribuiti dalla Croce Rossa, la FEMA (Federal Emergency Management Agency), i dati della GASA (Geophysical and Astronomical Services Administration) e molti altri.

Questi dati prendono in considerazione esondazioni, uragani, terremoti e altre calamità naturali. Tutte cose che potrebbero mettere in pericolo le persone. Persone che potrebbero scampare a situazioni pericolose mediante gli avvisi durante i loro viaggi in auto.

Google Maps avviserà gli utenti che si stanno recando proprio nelle aree pericolose, calcolando automaticamente percorsi alternativi. La soluzione sarà integrata tra poche settimane in un aggiornamento per l’app delle Mappe. L’aggiornamento sarà disponibile anche per iOS.

Cosa ne pensi?