Apple non è tra le aziende dove è bello lavorare dice il Reputation Institute

Google Campus
Google Campus

I dipendenti di un’azienda sono i primi clienti. Nessuno può fornire un servizio di alta qualità se lavora in un ambiente di pessima qualità. Questo alcune aziende lo hanno capito e hanno migliorato le condizioni per il proprio “popolo”. Non solo dal punto di vista di struttura e uffici, ma anche per i benefit.

Così si assiste ad aziende che offrono mense gratis, asili nido, corsi di formazione, viaggi, assistenza sanitaria, orario flessibile e così via. Tutto quello che serve per essere fieri di lavorare presso un’azienda. Quindi quali sono le migliori?

Reputation Institute stila una TOP 100 ogni anno, prendendo in considerazione 230.000 preferenze su 7.600 aziende. Queste sono distribuite in 50 nazioni diverse e 20 settori differenti. Posso iniziare annunciandovi che Apple non è presente nella TOP 100.

A quanto pare a Cupertino devono imparare a prendersi più cura dei propri dipendenti. Al primo posto della classifica c’è infatti Google. Segue LEGO, Microsoft, Natura, Cisco, Bosch, Honeywell, Intel, Rolls-Royce e Havaianas.

In generale il tasso di disoccupazione nelle aziende TOP 100 è del 5%, quindi le società devono lottare tra di loro per accaparrarsi i talenti migliori.

Cosa ne pensi?