La custodia per iPhone in pelle umana

Custodia in pelle sintetica
Custodia in pelle sintetica

Nella gerarchia fortemente burocratizzata della Megaditta, la società dove lavora Fantozzi nella celebre saga, si raggiunge il massimo dello status sociale quando si diventa dirigenti, con un’ufficio il cui arredamento è fatto di pelle umana. Ovviamente si tratta di una trovata comica e nessuno si sognerebbe di scuoiare qualcuno per fare della mobilia.

Alcuni ricercatori di Telecom Paris, però, devono essersi fatti ispirare. La loro ricerca è partita dal chiedersi come sarebbe una custodia per smartphone in pelle umana. Non potendo recuperare il prezioso materiale dal ferramenta, hanno pensato di usare della pelle sintetica.

Da anni, infatti, si cerca di ricostruire della pelle sintetica da utilizzare in caso di incidenti, per coprire le parti colpite. L’obiettivo dei ricercatori è stato trovare un nuovo sistema di interazione con lo smartphone. Per esempio attivando delle funzioni dando dei pizzicotti.

La struttura della pelle sintetica è fatta da vari strati. La maggior parte è fatta in silicone. Secondo gli scienziati questa risponde come la pelle umana, attivando interazioni in base al tipo di tocco effettuato. Difficilmente la troverete nei negozi di telefonia.

Cosa ne pensi?