Apple Pay ora supporta le carte di Crypto.com
Apple Pay ora supporta le carte di Crypto.com

Chi legge da tempo questo sito sa che c’è in corso un esperimento sulla piattaforma di Crypto.com da un paio di anni (per gli ultimi aggiornamenti qui). In pratica nel 2021 ho investito 3000 € in CRO su Crypto.com e anno dopo anno comprendiamo come va l’investimento.

Sappiate che ora le carte ricaricabili di Crypto.com supportano Apple Pay anche in Europa, e quindi anche in Italia. Prima di questa modifica bisognava passare per il servizio di Curve. Quest’ultimo dà una card che funziona con Apple Pay sotto la quale possiamo associare la carta Visa di Crypto.com. Operazione che non serve più fare.

La carta di Crypto.com, federata al network Visa, ora espande orizzonti finanziari ora anche in Europa, integrando Apple Pay come metodo di pagamento. I possessori di detta carta possono collegarla a Wallet quali Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay, beneficiando di pagamenti contactless sicuri e veloci.

Mentre la carta fisica richiede una procedura di attivazione, la carta virtuale può essere utilizzata immediatamente per transazioni online, a testimonianza dell’agilità dei servizi finanziari digitali in costante evoluzione.

Come funziona il supporto di Apple Pay per Crypto.com

L’integrazione di Apple Pay nelle funzionalità della carta di Crypto.com rappresenta un passo avanti nell’ottimizzazione delle transazioni finanziarie per gli utenti europei.

Gli utenti in possesso di una carta Visa Crypto.com possono collegare la propria carta al proprio portafoglio digitale seguendo una procedura guidata: accedendo all’app del proprio wallet digitale, selezionando l’opzione per aggiungere una nuova carta, inserendo i dettagli della carta Visa Crypto.com e seguendo le istruzioni per completare il processo.

L’autenticazione avverrà tramite un codice che si riceve via SMS sul proprio numero di telefono.

Ricordate che sebbene la carta Crypto è collegata a un wallet Crypto, per essere usata va prima ricaricata. Non c’è la conversione diretta dai propri assets in criptomonete. Quindi dovrete prima convertirle, se ne avete, e caricare la carta VISA con il credito desiderato.

Vantaggi del pagamento attraverso Apple Pay con Crypto.com

L’integrazione di Apple Pay con le carte di Crypto.com offre una serie di vantaggi tangibili per gli utenti che desiderano operare con criptovalute.

In primo luogo, la procedura per effettuare acquisti tramite l’app Crypto.com diventa notevolmente più semplice e sicura. Non è più necessario inserire manualmente i dettagli della carta di credito o debito, poiché una volta aggiunta al Wallet su iPhone, la carta può essere impiegata rapidamente per le transazioni. Questo riduce il rischio di frodi e di esposizione dei dati sensibili.

Un altro aspetto rilevante è l’assenza di commissioni aggiuntive quando si utilizza Apple Pay per acquistare. Questo permette agli utenti di godere di trasparenza totale sui costi, evitando sorprese durante le transazioni.

La carta di Crypto.com in Apple Pay
La carta di Crypto.com in Apple Pay

Inoltre, le carte Crypto.com offrono una varietà di premi, tra cui il cashback sotto forma di CRO, la criptovaluta nativa di Crypto.com, che nel tempo può vedere oscillare il proprio valore. Questi incentivi si traducono in un risparmio concreto e in un potenziale guadagno per gli utenti.

Infine, le carte Crypto.com si distinguono per i loro livelli diversificati, che vanno da carte standard a carte premium con vantaggi esclusivi. Gli utenti che investono in CRO possono accedere a carte di livello superiore, che offrono fino al 5% di cashback su tutti gli acquisti, sconti esclusivi su servizi, accesso a lounge aeroportuali, nessuna commissione su transazioni in valuta estera e tassi di cambio interbancari.

Differenze rispetto ai metodi di pagamento tradizionali

Le transazioni effettuate con Apple Pay si distinguono dai metodi di pagamento tradizionali per una serie di caratteristiche che migliorano la sicurezza e l’efficienza. Utilizzando la tecnologia NFC (Near Field Communication), disponibile su iPhone 6 e modelli successivi e su Apple Watch, Apple Pay consente una comunicazione diretta con il terminale di pagamento, a differenza dei metodi convenzionali che si affidano a lettori di chip e pin o a strisce magnetiche.

Questo metodo non solo accelera il processo di pagamento ma riduce anche il rischio di clonazione dei dati della carta.

Inoltre, Apple Pay genera una carta virtuale per ogni transazione, la quale non contiene le coordinate bancarie reali del titolare, offrendo così un ulteriore strato di protezione.

Al contrario, i metodi di pagamento tradizionali possono essere più vulnerabili a frodi o violazioni di sicurezza a causa dell’uso di carte fisiche. La velocità e la praticità di Apple Pay sono ulteriormente esaltate dalla semplicità di autenticazione tramite scansione dell’impronta digitale o Face ID, eliminando la necessità di inserire codici PIN o firme.

Sebbene i metodi di pagamento tradizionali possano vantare una maggiore accettazione a livello globale, la potenzialità di espansione di Apple Pay è considerevole, con una presenza già consolidata in mercati quali Stati Uniti e Regno Unito.

Metodi alternativi come Apple Pay e Satispay sono generalmente ritenuti più sicuri rispetto a quelli tradizionali, grazie a funzionalità avanzate di sicurezza come la tokenizzazione e l’autenticazione biometrica.

Come configurare e utilizzare la propria carta Crypto.com con Apple Pay

Per configurare la propria carta Crypto.com con Apple Pay, è necessario seguire una procedura guidata che garantisca sicurezza e semplicità:

  1. Apertura dell’app Wallet: Iniziare aprendo l’app Wallet sul proprio iPhone. Questo può essere fatto semplicemente cercando l’app sul proprio dispositivo o accedendo tramite l’app Impostazioni.
  2. Aggiunta della carta: Toccare il pulsante “+” e selezionare “Debit Card”. A questo punto, si possono seguire le istruzioni a schermo per scansionare la carta Crypto.com o inserire manualmente i dettagli della carta.
  3. Autenticazione: Completare il processo autenticandosi con Face ID o Touch ID, a seconda delle funzionalità disponibili sul dispositivo in uso.

Una volta aggiunta la carta Crypto.com al Wallet, sarà possibile effettuare acquisti utilizzando Apple Pay. È importante notare che la carta Crypto.com è disponibile nelle regioni APAC, Canada, UE, Regno Unito e Stati Uniti.

In caso di problemi durante la configurazione o l’utilizzo, si consiglia di contattare il team di supporto clienti di Crypto.com per assistenza.

Potenziali limitazioni e considerazioni

Nonostante l’integrazione di Apple Pay con la carta crypto di Crypto.com offra una maggiore comodità e sicurezza, è importante considerare alcune limitazioni e considerazioni specifiche.

I pagamenti contactless tradizionali sono generalmente soggetti a un limite di 50 EUR per transazione e un limite cumulativo di 150 EUR per pagamenti consecutivi senza contatto. Quando si utilizza Apple Pay, queste restrizioni non si applicano, permettendo di effettuare pagamenti superiori a tali soglie.

Tuttavia, è essenziale assicurarsi che il saldo della carta e l’importo del pagamento scelto rientrino nei limiti stabiliti prima di procedere con le transazioni.

Prima di utilizzare la carta Crypto.com con Apple Pay, è consigliabile esaminare attentamente i termini e le condizioni della carta per comprendere l’insieme completo di limitazioni e restrizioni. In caso di dubbi o problemi, il supporto clienti di Crypto.com è disponibile per fornire assistenza e chiarimenti in merito alle limitazioni d’uso della carta con Apple Pay.

Conclusioni e prospettive future

L’integrazione di Apple Pay con le carte di Crypto.com segna un avanzamento significativo verso modalità di pagamento sempre più integrate e sicure, ponendosi come punto di riferimento nell’utilizzo quotidiano delle criptovalute.

L’esperienza utente, attraverso il processo di configurazione intuitivo e la capacità di sfruttare i vantaggi come il cashback in CRO e l’assenza di commissioni aggiuntive su Apple Pay, si traduce in un netto miglioramento nell’ambito dei pagamenti digitali.

Le potenzialità di questa sinergia tecnologica non solo rispondono alle esigenze di un pubblico sempre più vasto ma delineano anche un futuro in cui la comodità e la sicurezza delle transazioni digitali sono la norma.

Se non avete mai usato Crypto.com e volete provarlo, vi invito a usare questo link. Se chiedete una Ruby, vale a dire la card che si ottiene investendo 350 € in CRO, otterrete 25 $ in CRO bonus e ne farete dare altrettanti anche a me.

Leave a comment

Cosa ne pensi?