I misteri del MacWorld

Lo scorso MacWorld è stato distinto da un Keynote storico, la presentazione ufficiale dei primi Mac con processore Intel. A qualcuno, però, sono sorti dei dubbi dopo aver visto Steve Jobs dilungarsi troppo su iLife ’06. Il prodotto di per se è fantastico, ma certo non richiedeva tutto quel tempo servito a Zio Steve per “allungare” il discorso.

Un analista futurista, Robert X. Cringely, avanza alcune ipotesi sul futuro di Apple per quest’anno. Ricordiamo che l’anno precedente indovinò le mosse di Cupertino per il 65%.

Alcune ipotesi fanno pensare ai prodotti che, forse, hanno mancato l’appuntamento con il MacWorld.

Vediamo le previsioni:

  1. Apple presenterà dei grandi schermi al plasma con computer integrato e FrontRow, in modo da avere un computer-media player da salotto.
  2. Il mistero del MacWorld si nasconde dietro cause legali che interessano alcuni brevetti che coinvolgono iTunes e iPod. Sarebbe la fine di quelle ostilità, in cui Apple starebbe trovando accordi, a permettere in futuro la presentazione di quei prodotti non presentati a San Francisco.
  3. Apple lascerà un pò i freni con Microsoft, grazie anche alla comunità open source, per far approdare Windows sui MacIntel e vendere non 1 milione di computer, secondo le attuali previsioni, ma ben 4 milioni. Successivamente Apple dovrebbe ritirare i freni per combattere Microsoft attivamente.

Non resta che aspettare come sempre, in attesa che il 1° aprile, data in cui Apple festeggia i 30 anni di vita, venga presentato il MacBook che sostituisca l’iBook.

Cosa ne pensi?