<

p style=”text-align: justify”>Apple ha cambiato la procedura per permettere ai propri clienti di sostituire le cuffie difettose dell’iPod.

Con la vecchia procedura bastava fare una richiesta in un form on line e Apple rispediva gratuitamente un paio di cuffiette nuove, il tutto senza chiedere di riconsegnare le vecchie.

Con la nuova procedura, invece, bisogna indicare la propria carta di credito perchè ora Apple richiede la restituzione del prodotto difettoso, forse perchè qualcuno ne ha approfittato e richiesto troppe cuffie per rivenderle. Nel caso la restituzione non avenisse, saranno detratti 13,00 euro dalla carta di credito.

Ma leggiamo una testimonianza diretta. Un lettore di Melamorsicata.it, Jordy, ci ha raccontato l’esperienza del cambio delle cuffie del suo iPod 4G.

L’altro giorno, mentre usavo l’iPod, avevo notato che la cuffia di sinistra non funzionava più.

Decido di andare sul supporto on line dell’Apple e mi chiede le seguenti cose:

  • Codice seriale del prodotto.
  • Il tipo di guasto e richiesta di sostituzione.
  • Come si è cercato di riparare il guasto.
  • Numero di carta di credito.

Carta di credito??? Ebbene sì, Apple ha deciso di agire in questo modo: per la sostituzione è richiesto il pezzo difettoso entro 10 giorni lavorativi, altrimenti verranno trattenuti 13,00 euro sulla carta di credito.

Nel supporto on line è indicata la data di scadenza massima a partire dal giorno della richiesta.

Con mia sorpresa, però, non trovavo l’indirizzo della sostituzione nonostante numerose ricerche.

Dopo 2 giorni dalla richiesta, mi arriva la busta della Apple contenente i nuovi auricolari. Il mistero dell’indirizzo mancante è stato risolto in quel momento. Nell’imballaggio ho trovato anche un’altra busta in cui inserire il pezzo difettoso e un’etichetta di “return service” per l’UPS.

Cosa bisogna fare in pratica?

Bisogna chiamare il numero verde UPS e riferire di essere in possesso dell’etichetta di “return service” e mettersi d’accordo per il ritiro.

Il corriere arriverà direttamente a casa a ritirare la busta non sigillata (questo perché deve verificarne il contenuto) e vi verrà rilasciato una ricevuta di avvenuta consegna della merce.

Tutta questa procedura è gratis, sarà mamma Apple a pagare!

Leave a comment

Cosa ne pensi?