Apple ribassa gli iPod per l’effetto euro forte

Molto persone criticano il fatto che Apple non effettua un cambio corretto del dollaro verso l'euro per i prezzi applicati ai suoi prodotti. E' un luogo comune che nasce dalla non conoscenza di alcune dinamiche di mercato. Considerando che la Mela in realtà ha presente che attualmente il dollaro è a 1,50 contro l'euro, ha ribassato i prezzi degli iPod.

I player interessati sono iPod Nano 3G e iPod Classic. I primi passano da 149 a 139 € per la versione da 4 GB e da 199 a 189 € per quella da 8 GB. Gli iPod Classic, invece, passano da 249  a 229 € per la versione da 80 GB e da 349 a 329 € per i modelli da 160 GB.

 

  • Renault

    IL motivo per cui Apple ha abbassato il prezzo di alcuni iPod è solo per via della minor domanda. Se avesse abbassato i prezzi per via dell’Euro forte, come sostieni tu, allora il taglio di listino avrebbe interessato anche l’iPod touch.

  • mat

    esatto, siamo a fine ciclo di questi iPod….ma possibile che vi bevete tutto quello che dicono o facciano alla Apple?
    ribassi per l’euro forte? mi viene da ridere!

  • Il taglio degli iPod Touch è stato effettuato qualche settimana fa portando il modello da 8 GB da 299 a 279 euro e quello da 16 GB da 399 a 369 euro.

    Per vostra informazione io non mi bevo proprio nulla da nessuno tant’è che Apple non ha dato un comunicato stampa a riguardo.

    Possibile che criticate dalle 8 di mattina? Ma non avete tempo da occupare in maniera più produttiva?

  • Beh, ci sarà stata una diminuzione di domanda ma secondo me come dice Kiro c’entra anche molto il fattore dollaro/euro. La gente non è stupida e sa farsi un paio di calcoli quando vede le conversioni di prezzo euro /dollaro, insomma secondo me hanno preso due piccioni con una fava.

  • Roy Batty

    Se l’euro è forte, lo è per tutta la produzione, o no?
    IMHO calo di domanda…

  • @Roy Batty: no perchè gli iPod sono prodotti in Cina e non in Europa

  • Beppone

    Si veramente… sin dalle 8 pronti a dare addosso… 🙂 yawn!!
    Kiro… una domanda… secondo te non avrebbe senso anche per i mac?

  • @Beppone: ma infatti con l’ultimo aggiornamento hardware dei macbook e macbook pro i prezzi sono calati dai 50 ai 200 euro 😉

  • Davide

    @Kiro: Secondo me bisogna scindere i prodotti che sono calati di prezzo sia in USA che in Europa (come i MacBook) da quelli che, come hai fatto giustamente notare tu, sono scesi solo in Europa, probabilmente per via dell’euro forte. Per cui gli iPod Nano sono scesi a 139 € mentre, se non sbaglio, in USA costano ancora 149$. Solo in questo caso si può parlare di effetto euro forte, perché una diminizione di prezzi sia in USA che in Europa, vedi iPod Touch, MacBook e MacBook Pro, è dovuta solo al normale andamento deflazionistico dell’industria informatica più una abile strategia di marketing.

  • Roy Batty

    “tutta la produzione” era da intendere come la gamma degli iPod.
    Essendoci di mezzo un pizzico di obsolescenza programmata in fatto di Touch, ribadisco l’IMHO espresso in precedenza… 😉